TERRITORIO

I terreni dell'azienda, che si estendono per una superficie di 2,5 ettari, sono tutti ubicati in territorio castelvenerese, in particolare in contrada Foresta. Un territorio abitato fin dalla preistoria, come mostrano i resti di una palafitta del neolitico venuti alla luce nel 1898. Siamo nel cuore della Valle Telesina, terra tanto cara ai Sanniti, ai Romani e ai Longobardi. Terra generosa per la qualità e la varietà delle produzioni vitivinicole. Un angolo del territorio sannita disegnato da dolci colline, protetto dalle cornici montuose del Matese e del Massiccio del Taburno, intarsiato dalle anse del fiume Calore, che con la sua azione regola un microclima unico.
In questo suggestivo scenario la viticoltura trova da secoli habitat ideale, grazie soprattutto alla particolare natura dei terreni, che devono la loro ricchezza minerale alle attività vulcaniche del Roccamonfina e dei Campi Flegrei. La presenza della vite ha disegnato il paesaggio e caratterizzato urbanisticamente i graziosi centri storici, a cominciare da quello di Castelvenere, dove sono presenti oltre trenta cantine tufacee utilizzate fino agli anni Settanta del secolo scorso, ed ora forte richiamo turistico. Il vino e chi lo produce sono custodi di questo paesaggio unico, che sta lavorando per candidarsi ad essere inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'Unesco.